Nel mezzo del cammin di cioccolato ci trovammo a veder….Cioccoshow2015

Buooooooooooon pomeriggio!!

Oggi voglio spendere qualche parola a proposito della fiera del cioccolato che si sta svolgendo in questa settimana a Bologna: Il CioccoShow. Una delle più importanti manifestazioni dedicata al cioccolato artigianale in tutta Europa.

Un insieme di proposte in cui si vede come ognuno mette del suo nella lavorazione del cioccolato e non solo.  Non è una classica iniziativa di bancarelle che espongono il proprio prodotto, no, è un insieme di iniziative vere e proprie.

Eravamo per le vie del centro dopo un lungo tragitto e iniziamo a osservare le prime esposizioni. Sorpresa! Non vi è solo cioccolato a quanto pare:

“Signori e signori venite! La migliore birra artigianale!”

“Assaggiate, vi insegneremo a vedere oltre il sapore del vin novello”

Vi erano artigiani con esposizione di birra, vino e non solo.

L’aria in cui premeva la sensazione di autunno, che veramente, in tutti questi mesi, in cui le temperature si sono alternate, non si poteva neanche scorgere l’idea di esserne nel pieno, se non per via delle foglie che cadono.

Continuavamo a passeggiare con il sentore di caffè appena fatto che si vibrava nell’aria e vediamo quella che pensavo essere una scultura ci cioccolato. No, non lo era, una bambina allegra vi si è avvicinata e delicatamente gli ha posato una moneta nel cappello davanti. Erano due mimi completamente ricoperti di quello che sembrava cioccolato, un ragazzo elegante e una ragazza dal lungo vestito. Vi giuro, avrei voluto correre da loro e toccarli solo per vedere se erano croccanti. I  due, una volta posata la moneta, hanno aperto gli occhi, e ringraziando, hanno iniziato a muoversi in modo così coordinato che non lo si può spiegare, riproducevano la scena di un burattinaio che muove i fili della marionetta preferita. Erano affascinanti, le persone vi si fermavano davanti e non si capiva che erano vivi finchè non aprivano gli occhi.

Per un attimo ho avuto la sensazione di non trovarmi nel 2015, incrociando un’altra splendida mimo, dalla parruca con i boccoli rossi e le lunghe sottovesti colorate, che si muoveva scrutando i passanti in modo elegante sul suo piedistallo  come una bambola di ceramica.

Proseguendo tra gli espositori di cioccolato assaggi da ogni lato della strada: cioccolato, cioccolatini, barrette, fragole ricoperte, frutta in generale ricoperta, Sculture(c’è da impiegarci metà giornata solo per raccontare le centinaia di immagini tridimensionali estratte dal cioccolato che erano esposte).

E verso il centro vero e proprio abbiamo iniziato a sentire strani versi. Ci giriamo e su un lato della strada e ci accorgiamo che c’è un trasportino. Sì, un trasportino di quelli per animali piccolissimi e qui, incuriosite, abbiamo osservato: la testa truccata da cane e le zampe di peluche, un artista di strada che ci metteva tutto se stesso per immedesimarsi in un cagnolino. Era così sacrificato in quella gabbietta, che gli dovevano dare dei soldi solo per la pazienza che ha trovato nel incastrarsi così ad arte e più avanti un artista come lui questa volta in versione neonato con tanto di culla azzurra.

Avevamo quaso concluso il giro e tra un acquisto e un assaggio in qui e là, con il sottofondo di cantuautori di strada che si esibivano, tra chi suonava e cantava, ci passa accanto una ragazza dai bianchi abiti e da un enorme fiocco nero tra i capelli. Mi blocco e la osservo bene. Cosplay? A Bologna? Non ci faccio molto caso, ma proseguendo poco più in là vediamo ri apparire la stessa ragazza con altre due, che mi hanno ufficialmente convinto che erano cosplayer. Un po’ intimidita le ho avvicinate e, una delle ragazze dal cosplay rappresentante Anna di Frozen ha gentilmente accettato di chiacchierare con me. Sono stata contentissima di conoscere una cosplayer dal vivo per la prima volta.

E qui sottolineo, come sia davvero bello che certe persone, anche se con un poco di timore, abbiano il coraggio di mostrare al mondo la propria passione: loro, i cantautori, il signore che faceva caricature. E’ bello far vedere quello che non sempre viene considerato, perchè non conosciuto.

A fine evento verso la strada di casa ho avuto il piacere di incontrare ancora una volta un mimo. Un enorme e altissimo inclinato genio della lampada da cui usciva, che mi ha pure inviato un bacio in foto!

Posso ritenermi ufficialmente soddisfatta per oggi tra ottimo cioccolato e divertenti incontri.  E’ un evento a cui suggerisco a tutti di passarci in quelle poche date di ogni anno. L’unica nota storta in tutto questo è stato l’amarezza dopo gli eventi di questa notte di dover vedere agli accessi di ogni luogo importante della città tantissime forze armati e un sottile filo di paura nell’aria. Ma nonostante tutto le persone non si sono lasciate fermare.

(per ingrandire le immagini cliccateci!! ^-^)

dama2damamimigenio

E voi ci siete mai stati? Vorreste andarci? Cosa pensate vi colpirebbe di più?

A.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...