Cosa contengono i bagnoschiumi, profumi e creme? Cosa ci spalmiamo realmente?

Buona serata a tutti, buon buongiorno o buon pomeriggio a seconda di quando mi leggiate!

Oggi voglio spiegarvi cos’è l’INCI.

E’ vero o non è vero che verso Natale o qualsivoglia festa in cui si comprano regali, la maggior parte della gente finisce su regali come: bagnoschiumi, creme per il corpo/viso/mani, profumi e altre cose per la cura del corpo.

Insomma noi quando scegliamo qualcosa con cui lavarci o proteggerci saremmo indirizzati su cose come: che effetti ha o su che profumo rilascia sulla pelle, ma molte persone non fanno caso alla cosa più importante.

Cosa contengono i prodotti che compriamo?

Marche famose o non fiiscono spesso per lasciarci delusi una volta imparato che cosa viene messo in una crema, per esempio, che dovrebbe idratarti e far bene alla pelle…quando in realtà, anche se molti diranno, “poco importa ciò che contiene se me la spalmo sulla pelle”, cosa errata anche perchè ciò che ci passiamo sulla pelle da profumi o creme, comunque viene steso su uno strato che è cosparso di capillari, quindi non dare per scontato che ciò che la pelle assorbe non vada a finire nel sangue.

Ma comuque io parlo di quei prodotti che magari si è portati a usare quasi tutti i gironi, per esempio come una crema per le mani.

Insomma cosa sarà questo INCI??

“L’INCI (International Nomenclature of Cosmetic Ingredients) è una denominazione internazionale utilizzata per indicare in etichetta i diversi ingredienti presenti all’interno di un prodotto cosmetico. Viene usata in tutti gli stati membri dell’UE e in molti altri paesi nel mondo, tra i quali USA, Russia, Brasile, Canada e Sudafrica”

Questa etichetta, grazie al cielo, è stato d’obbligo renderla nota dal 1997 il tutto, per l’appunto, a tutela del consumatore. Anni e anni fa non si ha idea di quello che infilavano nelle creme perchè a basso costo.

Ma oltre a tutelare la parte del “OMMIODDIO cosa mi spalmo” è anche utile per coloro che hanno determinate allergie, per venire a sapere le sostanze allergiche contenute.

Nella nomenclatura INCI, gli ingredienti di un prodotto cosmetico vanno scritti in ordine decrescente di concentrazione al momento della immissione.

Al primo posto si indica l’ingrediente contenuto in percentuale più alta, poi a seguire gli altri ingredienti, fino a quelli contenuti in percentuale più bassa. Al di sotto dell’1% gli ingredienti possono essere indicati in ordine sparso.

La nomenclatura INCI contiene alcuni termini in latino (riferiti ai nomi botanici e a quelli di ingredienti presenti nella farmacopea, mentre la maggioranza è in inglese.

Nel caso dei coloranti si utilizzano le numerazioni secondo il Colour Index (ad esempio CI 45430); fanno eccezione i coloranti per capelli, che devono sempre essere indicati col loro nome chimico inglese.

Esempi:

Acqua = AQUA
Estratto di semi di Cannabis = CANNABIS SATIVA SEED EXTRACT
Olio di oliva = OLEA EUROPEA FRUIT OIL
Burro di Karité = BUTYROSPERMUM PARKII BUTTER
Olio di ricino idrogenato = HYDROGENATED CASTOR OIL
Profumo = PARFUM

LISTA DEGLI INGREDIENTI DANNOSI (fonte: http://www.carlitadolce.com/2013/05/lista-ingredienti-dannosi-nei-cosmetici.html)

PETROLATI:
Mineral oil
Petrolatum
Paraffinum liquidum
Cera microcristallina
Vaselina
Paraffina
Microcrystalline Wax

SILICONI:
(-thicone; -xiloxane; -silanoil)
Dimethicone
Amodimethicone
Cyclomethicone
Ciclopentasiloxane
Dimethiconol
Trimethylsiloxysilicate

CONSERVANTI:
Imidazolidinyl urea
Diazolidinyl urea
Methylchloroisothiazolinone
Methylisothiazolinone
Formaldheyde
DMDM hydantoin
Benzylhemiformal, 2-bromo, 2-nitropropane
1,3-diol, 5-bromo, 5-nitro, 1,3-dioxane
methyldibromo glutaronitrile
sodium hydroxymethylglycinate

ALTRI:
Monoethanolamine (MEA) (es: Cocamide Mea)
Triethanolamine (TEA) (es: Cocamide Tea)
Diethanolamine (DEA) (es: Cocamide Dea)
SLS – Sodium Lauryl Sulfate
Ammonium Lauryl Sulfate
PEG – Polietilenglicole
PPG
Triclosan
5-cloro-2-(2,4-diclorofenossi) fenolo
BHA – butilidrossianisolo – E320
BHT – butilidrossitoluene – E321

ATTENZIONE:
Sodium Laureth Sulfate o SLES, Sodium Mireth Sulfate, Sodium Pareth Sulfate, Sodium Coceth Sulfate: vanno bene se inseriti in questa formula: Aqua, Sodium … Sulfate , cocamidopropyl betaina o cocoamphoacetate (o altri tensioattivi surgrassante come i glucodisi), Sodium Chloride (=sale).
NON vanno bene se c’è un codice numerico nei pressi del nome dell’ingrediente (es: Sodium C12-C13 Pareth Sulfate)

Insomma come farsi venire la paranoia nel comprare cosmetici xD

E voi che ne pensate? Fate mai caso a ciò che ocmprate??

A.

Annunci

9 pensieri riguardo “Cosa contengono i bagnoschiumi, profumi e creme? Cosa ci spalmiamo realmente?

  1. La lista è utilissima. Personalmente ci faccio caso sì e no. Nel senso che tanto saponi e shampoo non è che ti entrano nelle ossa o nel sangue… Faccio molta più attenzione a ciò che mangio XD
    Certo se trovo prodotti buoni e naturali da spalmarmi addosso (e soprattutto non inquinanti per l’ambiente) ben vengano. Ma i requisiti in base a cui valuto l’acquisto sono un po’ diversi ecco ^^

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...