Attraverso me vedi il mondo, oggetti quotidiani a cui diamo poca importanza 3

Sono trasparente.
Attraverso me vedi il cambio delle stagioni.
Mi apri e mi chiudi in continnuazione.
Ti tocca pulirmi dagli aloni e dalle impronte.

Chi sono?

Eccoci per un altro oggetto di uso quotidiano a cui mai nessuno fa caso!
Avete indovinato di cosa parlo??? No? Si? Ebbene! Sto parlando del vetro della finestra!

Solo io quando guardo un film o un telefilm sul passato mi chiedo come facessero a stare senza finestre in pieno inverno???

Siamo abituati a vedere questi enormi castelli dalle piccole finestralle quadrate…ma come facevano a passare l’inverno senza congelarsi?

Nessuno di voi si è mai chiesto chi sia stato il primo a svegliarsi e a urlare basta! Fa troppo freddo, ora chiudo la finestra?

Persino il codice civile ne parla in uno dei suoi tanti articoli!

Insomma chi fu il primo a pensare a qualcosa che si avvicinasse a una finestra?

Inanzitutto bisogna sapere che il termine finestra, si pensa abbia origine dal latino fenestra e che derivi da un termine etrusco “faru” – tempietto/cappella mortuaria e a sua volta deriva dal latino fanum- tempietto/cappella/sacrario. Insomma si crede che il significato originario fosse quello di una piccola nicchia o edicola sacra e infatti il termine stesso abbreviato a festra significa porticina.

Per quanto riguarda l’insieme a se stesso fu nelle case egiziane e mesopotamiche, luoghi dove vi erano alte temperature, dove le finestre erano delle piccole aperture da cui far passare la luce.

Se anche si conosceva come creare lastre di vetro, nessuno ha mai pensato di porle davanti alle finestre. In compenso erano soliti usare dei teli bianchi impregnati di grassi o piccoli telai dove venivano applicati pezzi di vescica trasparente di animale e più tardi ancora la pelle degli stessi animali ridotta praticamente a pergamena.

Nei primi secoli di Roma erano in uso quei sistemi, ma durante l’impero romano erano già note piccole lastre di vetro grezzo spesse di un centimetro.

Un’importante testimonianza si hanno dai resti di Pompei dove le case dei patrizi e dei ricchi avevano alle finestre telai di bronzo con inserite quelle piccole lastre.

Ma finito l’impero romano e durante tutto il medioevo tutti quelli che avevano addottato la produzione di piccole lastre di vetro scomparvero e si tornò all’originale pergamena.

Il vetro vero e proprio era troppo costoso ed era usato solo nelle prime cattedrali.

Fu nel XIV secolo in Normandia che nacque il primo vetro sottile ideale per le finestre, ma ancora troppo opaco. uguale a Venezia con l’invenzione del “cristallo” troppo opaco ancora.

In Francia fu realizzato il primo vetro abbastanza trasparente e lucidato, ma ancora troppo costoso.

In Inghilterra comparve il primo tipo di vetro a lastre per le finestre a “ghigliottina” cioè scorrevoli nel 1640.

Nel 1688 finalmente venivano realizzati a buon mercato lastre per finestre permettendo così di avere abbastanza luce nelle camere.

Ma solo dopo 200 anni si diffuse la finestra a vetri trasparenti, quando, in Germania nel 1884 comparve il vetro di Jena, utilizzando del silicato borico.

E finalmente all’inizio del 900 il vetro divenne sempre più di uso diffuso con le macchine industriali che ne producevano di condinuo.

Insomma questa è la storia di un ennesimo oggetto a cui non diamo molta importanza, ma che ha diverse avventure!

E voi che ne pensate?

A.

Annunci

6 pensieri riguardo “Attraverso me vedi il mondo, oggetti quotidiani a cui diamo poca importanza 3

  1. […] Potete trovare qui in ordine i primi tre articoli: –Un oggetto occulto di uso quotidiano….uhhhhhh*vento forte che soffia in una notte oscura* oh.. –Oggetti quotidiani il cui nome che conosciamo e l’uso che ne facciamo non coincide con il passato, il contenitore delle chiocciole. –Attraverso me vedi il mondo, oggetti quotidiani a cui diamo poca importanza 3 […]

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...