Persone che incontri di mercoledì pomeriggio nei negozi: disagio umano quotidiano.

1d2da7168f2767c89a8f8e5e06f2148c

 

Buon salve lettori e lettrici!

Ieri ho lasciato un vuoto nella pubblicazione degli articoli e oggi si riparte con uno nuovo che riporta, ahimè, ancora una volta, i disagi della gente durante le compere.

Vi ricordo che per non perdervi notizie o per raggiungermi più velocemente:

dove trovarmi.png

  • Iniziamo ancora una volta dalla strada o meglio dai parcheggi del supermercato.

Ci sono giornate in cui non si trova nessun parcheggio per la nostra piccola macchina e altre giornate in cui per bontà divina (sì, certo) vi è il parcheggio semideserto e con tantissimi posti macchina.

Ma attenzione…sei lì lì per parcheggiare….

E zac.

Un guidatore con un’accellerata portentosa ti frega il posto.

Ragazzi…va bene una cosa così, che ne so, per Natale, allora l’avevo accettata perchè sappiamo che per le feste la gente va giù di testa…ma oggi? Cioè c’erano altri posti.

Ma niente…ci sarebbe chi inchioda la macchina e scende, chi se ne infischia e chi come me avrebbe voluto augurare buon 2018 con le chiavi e l’abilità artistica dell’incisione del fianco e cofano.

no.png

  • Il simpatico commesso

Non so cosa succeda esattamente quanto entri in un negozio che venda attrezzi e attrezzature per lavorare, creare o aggiustare…

Fatto sta che in questo negozio ogni volta che devi chiedere un aiuto becchi dei commessi sfigati…e molto maleducati.

Tempo fa mi ricordo che chiedemmo a un commesso delle informazioni su un oggetto…

“Faccio un attimo con il signore e dopo arrivo da voi, 5 minuti, aspettatemi in quella corsia davanti a quella tipologia di oggetti”

Oh ragazzi…lo staremmo ancora aspettando :’) E già lì il nervoso…poi lo abbiamo intercettato che stava andando via su un muletto…

“Ah è vero…mi sono scordato, vi mando un mio collega”

Certoooooooooooo 😀 stiamo tutta la giornata ad aspettare che vi organizziate voi.

E ancora in quel negozio oggi…

Dovevamo chiedere la posizione di un oggetto, cosa che si risolveva in neanche un minuto…

“Aspettate un attimo che ho della gente” e ci passa davanti.

“Ma noi volevamo solo un’informazione…” e ci ripassa davanti…

“Ho molta gente oggi aspettate” e passa.

gattono.png

Beh…l’oggetto ce lo siamo trovati da soli. Meno male che a volte non si ha fretta.

  • L’omarino con il carrello in acciaio.

Ci sono alcune persone che quando girano per i supermercati e per le corsie dei negozi, dovrebbero portare attaccato al collo un cartello con scritto “Pericolo in corso”.

Tu sei lì tranquillo che cammini per la corsia con il carrello piccolo (presente quelli a mano?) e cerchi la corsia in cui entrare…

MA A UN CERTO PUNTOOOOOO.

Vedi questo tizio accellerare freneticamente e sorpassarti a sinistra..e direte…embhè…succede dai.

Il tizio supera, si sposta a destra e inchioda davanti a noi.

Il che grazie ai riflessi lo schivi per un soffio prima di finirgli adosso, cantando…

 :

Ma ditemi…solo a me succede di incontrare questi disagi umani? Raccontatemi le vostre vicende!

A-

 

 

Annunci

8 pensieri riguardo “Persone che incontri di mercoledì pomeriggio nei negozi: disagio umano quotidiano.

  1. Io non sopporto le persone che lasciano il carrello in mezzo alla corsia mentre cercano un prodotto sullo scaffale e se glielo sposti per passare, perché altrimenti non ci riusciresti, ti guardano male. Cioè: loro guardano male te!?!
    E le persone anziane od incinte che stanno dietro di te alla cassa e si lamentano se non le fai passare proprio quando hai finito di mettere tutta la tua spesa sul rullo. Dirlo prima no? Mica uno ha gli occhi sulla nuca.
    Mchan

    Liked by 1 persona

    1. Ahahah vopgliamo parlare di quelli che ti arrivano difianco alla cassa con un solo prodotto…ti chiedono…”posso passare” e tu dici si con gentilezza e loro estraggono un bordello di roba da una borsa che avevano nascosto? Cioè mai una gioia.

      Ah e ieri, che mi sono scordata di raccontarlo…c’era la cassa con la coda e un tizio…si è messo dentro la corsia davanti alla cassa ad aspettare…così io e mia madre arriviamo tranquille e ci mettiamo in coda, vicino all’ultimo cliente e guardo il tizio in corsia…”Ma quel tizio era in coda qui…” e si vede che mi ha sentito °-° e si è avvicinato sorpassandoci…ma dico.DICO. Ma fare la coda come gli esseri umani, no? Non so già che ci sei mettiti in coda all’entrata. :’)

      Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...