Contentino, santi e post S.Valentino, la festa dei single

C’era una volta un ragazzo di nome Faustino, che abitava a Sarezzo in provincia di Brescia nel Medioevo.

Figlio di una famiglia molto ricca di origine pagana, che fu  motivo per il quale divenne immediatamente cavaliere.

Affascinato dalla religione cristiana si fece battezzare e decise di predicare la parola del signore in tutta la zona che comprendeva Brescia e i paesi circostanti.

Ben presto questo non lo salvò dalle prsecuzioni, ebbene, lui si rifiutava esplicitamente di eseguire sacrifici in nome degli Dei e questo fece ben presto infuriare l’imperatore.

“Datelo in pasto ai leoni!!”

Ma i leoni si sedettero ai suoi piedi…

“Al rogo!”

Ma le fiamme deviarono dal suo corpo…

Venne trasferito da un luogo all altro in gran segreto e si dice…che quando giunse il 15 febbraio il modo per ucciderlo lo trovarono. Venne fatto santo e diventò il patrono della città di Brescia.

Questo giorno è diventato la festa dei single perché il nome Faustino ha origini latine propiziatorie; non a caso, quindi, i “non accoppiati” che aspettano questa festa sperano nella fortuna di trovare l’anima gemella.

Ebbene dopo il 14 febbraio in cui si festeggia o almeno qualcuno festeggia S. Valentino, ecco che, il giorno dopo il 15 febbraio, come se fosse un contentino per tutti i single che il giorno prima hanno sprigionato tutto il loro essere velenosi e invidiosi e stanchi di vedere sbaciucchiamenti e co saranno sodisfatti di sapere che esiste la festa dei single….

Cosa che nessuno riconosce in quanto non porta commercio di oggetti romantici (?) ma di fiori sì!

Se conoscete un sigle e volete fargli un regalo…

Passiflora
E’ il fiore della passione, intesa purtroppo non come sensualità scoppiettante ma come lacerante tragedia emotiva. E’ un efficace memento di quanto sia più facile la vita dei single!

Ortensia
Ok, il suo significato è “freddezza”: ma è anche un fiore che necessita cure e attenzioni, senza essere soffocante o troppo difficile da gestire, e che dà grandi soddisfazioni. Praticamente è il fidanzato ideale!

Orchidea
Selvaggia, sensuale, libera: l’orchidea rappresenta l’assenza di legami, le infinite possibilità e la libertà dei sensi. Anche se dipende dal tipo di fiore…

Ninfea
La ninfea significa “castità”: è il fiore ideale per le/i single “per scelta” per gli altri… assolutamente sconsigliato.

Narciso
Io, io, io, io, io… per chi non riesce a trovare l’uomo o la donna ideale, perché lo ha già trovato davanti allo specchio. Un bel narciso è perfetto per chi si sente fidanzato con la propria vanità.

Muschio
Il muschio è da regalare gli uomini single per ricordare loro quanto può essere bello non essere lo “zerbino” di una donna… (ok, il discorso vale anche al contrario)

Mirto
Il mirto rappresenta l’amore coniugale, i voti perpetui, i legami eterni, la famiglia numerosa, il mutuo, i pranzi della domenica, il “finché morte non vi separi”… non vi è venuta un po’ di ansia?

 

 

 

Lavanda
La lavanda è il fiore della memoria e rappresenta l’amore lontano, perduto ma non dimenticato. Maneggiare con cautela, e regalare solo a amici molto molto ottimisti.

Elleboro
L’elleboro simboleggia la pazzia, il suo messaggio potrebbe essere: tu vuoi davvero fidanzare/sposare… ma sei matto?

Voi la conoscete conoscevate tutto questo??

A.

Advertisements

Un pensiero riguardo “Contentino, santi e post S.Valentino, la festa dei single

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...